Lettera aperta della Presidente dell’Associazione La Farfalla

Care amiche e cari amici de La Farfalla,

sono Paola Anelli, Presidente dell’Associazione. Spero tanto che tutti stiate in salute. In questo periodo l’associazione è chiusa in seguito alle disposizioni che sono state prese a livello nazionale. Possiamo fare poco, molto poco di fronte a decisioni così forti e in molti casi poco attente, soprattutto nei confronti di chi vive quotidianamente situazioni di necessità e difficoltà e avrebbe bisogno di assistenza, sostegno e supporto.

La Farfalla – da tanti anni e nel suo piccolo – svolge un compito sociale quotidiano e costante, ma siamo consapevoli di non essere così forti o coraggiosi (se non nel pensiero), da far rivoluzione per tutti gli aspetti ingiusti legati alle restrizioni di questo momento che riguardano in particolare le fasce di persone e famiglie con più fragilità. Ci dispiace molto, sicuramente si potrebbe e dovrebbe fare di più.

In questa emergenza che, come dice il termine, sta facendo emergere tanti aspetti diversi di ognuno di noi, vorremmo mantenere la nostra coerenza ed esserci almeno nella condivisione e nell’ascolto. Quindi, se volete o ne avete bisogno, chiamate per condividere o sfogarvi un po’. Penso ai tanti ragazzi con disabilità che ci frequentano, proponete loro una videochiamata: per loro siamo volti amici e potrebbe essere l’occasione per vivere qualche momento spensierato. In questo sistema che ha dimostrato in troppi casi di dimenticare ed emarginare chi ne avrebbe più bisogno, restiamo vicini e facciamo diga a questo fiume di luoghi comuni e facili ovvietà.

Io vi penso sempre. Penso ai ragazzi che ci frequentano, alle loro difficoltà fisiche e psicologiche nell’accettare tutto questo; penso ai genitori allontanati dai figli che vivono nelle strutture, agli anziani soli, alle persone vittime di violenza domestica. Penso ai ragazzi che seguiamo con i laboratori nelle Comunità terapeutiche, obbligati a nuove costrizioni in contesti domestici difficili che spesso riconducono a vecchi schemi di comportamento. Penso e prego. Mando tutta l’Energia positiva che posso ascoltando le persone che mi chiamano.

Noi torneremo e oggi vogliamo essere presenti in un’alleanza di pensiero, provando a negoziare un contatto costante anche se solo virtuale. Il parco dell’Associazione presto riaprirà. Quello spazio buono che accoglie ogni giorno per stare, per respirare, per giocare, tornerà a vivere delle nostre presenze. Anche se molto sarà inevitabilmente diverso, la nostra semplicità e genuinità sarà sempre la stessa. Almeno quella, non ce la toglierà nessuno.

Vi abbraccio forte forte.

Paola

 

I miei contatti sono:

3475976444

Whatsapp 3491121079 

pao.anelli@gmail.com

Condividi questo articolo se lo trovi interessante:

Hit Counter provided by iphone 5