Progetti, attività e condivisione

Gli ultimi due anni sono stati per tutti molto difficili. La situazione sanitaria si è accompagnata ad una crisi sociale ed economica di portata storica. Oggi la tensione sociale e le difficoltà di tante persone, rappresentano la quotidiana emergenza da comprendere e affrontare.

Come Associazione, abbiamo sempre lavorato per favorire lo sviluppo di condizioni che consentano alle persone  – e in particolare a chi vive situazioni di difficoltà e disagio – di intraprendere percorsi di inclusione, offrendo strumenti e possibilità per stare insieme. Il nostro operato si è sempre basato sulla scelta di comprendere, di andare oltre le apparenza, di cercare di capire per poi proporre possibilità alle tante persone che abbiamo incontrato e che incontriamo. 

Non è semplice, non lo è mai stato, ma è ciò che abbiamo scelto di fare perché riteniamo sia il modo per creare condizioni di benessere e quindi di sana socialità. Oggi, alle nuove paure e difficoltà nate dalla situazione pandemica, si sono aggiunte le preoccupazioni per una situazione internazionale instabile con la guerra in Ucraina e, di fatto, in Europa. 

Tutte queste condizioni così intense, hanno fatto sì che aumentassero in maniera esponenziale fenomeni che abbiamo sempre registrato, ma mai in maniera così evidente: ansie, paure, violenza, incapacità di relazionarsi soprattutto tra i più giovani, difficoltà di canalizzare le proprie emozioni ed esperienze in maniera positiva e costruttiva. Si tratta di condizioni ancora più evidenti quando a soffrirne sono persone con fragilità. Sono tante emergenze, a volte silenziose, ma con le quali dal nostro punto di vista ci confrontiamo ogni giorno.

Per questo oggi ci troviamo più che mai a lavorare per offrire il nostro contributo attraverso le attività che ci caratterizzano da sempre. La sede operativa è il luogo dove tutto questo accade, lo spazio dove possiamo accogliere una richiesta di sostegno, indirizzare, offrire una possibilità di benessere e socialità. 

Proseguiamo infatti con le attività di inclusione di ragazzi con disabilità; abbiamo rinnovato il nostro rapporto con il Tribunale dei Minori di Roma per offrire a ragazzi la possibilità di adoperarsi in contesti socialmente utili; manteniamo attivo lo sportello di ascolto; raccogliamo abiti e generi di conforto per famiglie che ne hanno bisogno; continuiamo ad essere un punto di riferimento per tante famiglie che trovano un contesto di accoglienza; collaboriamo con tante realtà sociali del territorio per realizzare attività di condivisione per persone anziane e bambini con disabilità.

Ormai da dodici anni prosegue inoltre la nostra attività di collaborazione con il Centro Diurno “Stella Polare” di Roma per il trattamento di psicopatologie e dipendenze. Il laboratorio di scrittura, al quale nel corso degli anni hanno partecipato decine di ospiti del Centro, rappresenta ancora oggi l’occasione per mettere al centro la parola come strumento d’espressione creativa.

Le attività sociali nel parco, alle quali partecipano i Soci dell’Associazione consentono di mantenere vivo il nostro spazio, renderlo un presidio di opportunità sul territorio. E oggi più che mai, siamo convinti che questa sia la strada che può condurre a creare condizioni per non far sentire soli, per non lasciare indietro nessuno. Oggi più che mai ce n’è un gran bisogno.

 

Condividi questo articolo se lo trovi interessante:

Hit Counter provided by iphone 5